Cerca

VIAGGIO IN MONTENEGRO ALLA SCOPERTA DEL LAGO SCUTARI

Il lago Scutari e la perla nascosta dei Balcani.


Il lago Scutari è uno dei tre gioielli naturali del Montenegro. La natura da queste parti non ha proprio badato a spese. Siamo arrivati al lago Scutari dalle panoramiche strade del Nord. Un itinerario iniziato tra i freddi occhi del Durmitor. Ben 18 laghi glaciali che osservano i temerari viandanti di quel massiccio. Il canyon scavato dalla forza del fiume Tara è stato la nostra stella Polare in quei fitti boschi che filtravano la vista del cielo. Il Lago Nero e le buie e dimenticate caverne montenegrine sono la fulgida rappresentazione della natura selvaggia balcanica. Un lungo viaggio alla ricerca del canyon Crnojevica che con i suoi 1300 metri di profondità è secondo solo al più famoso cugino del Colorado.

Sembra interessante... ma come arrivare al canyon Crnojevica?


Noi di Babele vi consigliamo di inserire sulle vostre mappa digitali l'altisonante Meterize tra la vostra posizione di partenza e le coordinate del canyon Crnojevica. Solo in questo modo potrete vivere l'attesa che precederà la comparsa del canyon. Fino all'ultima curva il fiume resterà celato dietro alla schiena della montagna. Provare per credere cari amici Babilonesi.

Non c'è bisogno che sfreghiate la lampada di Aladino per queste coordinate... senza che compaia il Genio a bruciarvi uno dei vostri desideri vi regaliamo ciò che andate cercando: 42.3630892, 19.0581311. Coordinate per un qualcosa di magico. Talmente magico che, con il dovuto rispetto, anche il Genio faticherebbe a concretizzare.

Dopo le peripezie superate per raggiungere il canyon di Crnojevica la vostra pancia urlerà giustizia. Addentratevi nell'hotel abbandonato alla vostre spalle. Chiedete permesso e se qualcuno vi risponderà sarete trasportati dall'ospitalità tipica dei montenegrini. Mangerete tanto e berrete ancor di più. Il tutto condito con risate e una vista unica sulle curve sensuali del canyon Scutari. Vi verrà istintivo chiedervi come un hotel con una delle terrazze più belle d'Europa possa esser fallito. Fate questa domanda agli attuali "proprietari" di casa... noi non aggiungiamo altro!


Quel che vivrete alla vista del canyon Scutari (ndr per esser dalla parta della ragione il nome geograficamente corretto è canyon Crnojevica) ve l'abbiamo raccontato nel nostro diario di viaggio di quell'avventura.

Non vi siete ancora persi tra le righe del nostro viaggio alla scoperta del tesoro nascosto del Montenegro?

Allora sfregate la lampada e buon viaggio!



Il canyon Crnojevica è solo l'inizio del viaggio


Se gli amici montenegrini dell'hotel non avranno niente per i vostri palati delicati, niente paura. Saltate sul vostro tappeto volante e dirigetevi al Nowy Most ai piedi del fiume Rijeka.


Questo piccolo chioschetto vi aspetterà non appena attraverserete il primo ponticello in pietra di Rijeka Crnojevica. Non potrete sbagliarvi! Per poche monete vi riempirete lo stomaco. Ma date un limite alla vostra ingordigia perché vi aspettano ore di navigazione in compagnia della famiglia di Golden Frog.

Accompagnati dalle sponde selvagge di questo lago multiforme raggiungiamo Virpazar. Questo paesino è il classico trappolone per turisti ma siamo certi che le imboscate dei plotoni di barcaioli presenti in zona non sortiranno alcun effetto sulle vostre menti ben addestrate. Noi di Babele avevamo già le idee chiare. Ad aspettarci c'era Ivana di Golden Frog.

Una famiglia che da anni accompagna giovani e meno giovani Robinson Crusoe attraverso i tesori nascosti di Scutari.


Un paio di Robinson Crusoe alla ricerca del passato del Lago Scutari


Tempo di definire i dettagli dell'itinerario e il motore della lignea imbarcazione iniziava a scoppiettare.

Ivana è una giovane ragazza Montenegrina preparatissima sull'ecosistema naturale del lago. Due ore di navigazione, qualche leccornia tra un tuffo e l'altro e la possibilità di noleggiare gratuitamente un cayak per andare alla conquista degli isolotti più sperduti.



Vi consigliamo di prenotare con il dovuto anticipo contattando Ivana utilizzando il form del loro sito Internet. Tempo di realizzare di aver inviato il messaggio e riceverete la risposta desiderata. Non dimenticate di dire che siete amici della Torre di Babele. Golden Frog ha un occhio di riguardo per noi Babilonesi. 

Ammirerete la leggendaria roccaforte di Lesendro divenuta dimora di cormorani e infinite biodiversità vegetali e animali. Variopinti volatili, pellicani dalmata, cormorani pigmei, cicogne e aironi. Occhi aperti quando dall'acqua spunterà un complesso di pesanti pietre. Quella era una gattabuia ai tempi di re Nicola. Ricordato come il carcere di Grmozur è avvolto dal fascino di una delle leggende più incredibili dei Balcani. Curiosi?



Si clicchi il bottone...

Si alzi il sipario...

E CHE LA STORIA ABBIA INIZIO!



Siamo di ritorno sulla terraferma. Il tempo sul lago Scutari scorre seguendo regole tutte sue. Siamo ai saluti. Come sempre degli arrivederci. Pronti a ripartire verso un'altra avventura balcanica con la certezza di aver conosciuto la personalità più ruvida e naturale di una terra unica... il Montenegro!



0 visualizzazioni

BABELE ERRANTE™ - All Rights Reserved.